Theodora Maria Panni - MioDottore.it
  • Dott.ssa Theodora Panni

I fabbisogni nutrizionali in gravidanza

Aggiornato il: 3 mar 2018

Care Mamme,

spesso alla gravidanza si associa il pensiero "devo mangiare per due!". Ma è davvero così? Scopriamolo insieme!


Per stabilire il corretto stile alimentare durante la gravidanza è necessario partire dallo stato di nutrizione materno, in quanto una condizione di sovrappeso o di obesità all'inizio della gravidanza oppure un eccessivo aumento di peso durante la gestazione possono causare complicanze gravidiche.

Alla base di un incremento ponderale adeguato in gravidanza c'è un'alimentazione isocalorica ed equilibrata già PRIMA del concepimento.

Generalmente, una dieta equilibrata prevede il consumo del 55-60% delle kcal sotto forma di carboidrati, del 25-30% delle kcal sotto forma di lipidi e di circa 1g/kg di peso corporeo di proteine.

In gravidanza è necessario introdurre più proteine, acido folico, vitamina B12, ferro e calcio.

Il surplus energetico deve essere ottimizzato in base al BMI (rapporto peso/altezza2) pregravidico e all'incremento ponderale auspicabile, alla fase di gestazione e al livello di attività fisica.

Per quanto riguarda l'aumento di proteine nel primo trimestre è necessario aggiungere 0.5 g/die, nel secondo trimestre 7 g/die e nel terzo 21 g/die (i fabbisogni proteici nelle diete vegetariane dovrebbero essere aumentati del 5-10%).

Il fabbisogno di acido folico durante la gestazione raddoppia da 200 μg/die a 400 μg/die e questa vitamina si trova nelle verdure a foglia verde (spinaci, broccoli, asparagi...), in cereali, legumi, prodotti integrali, frutta (arance, kiwi, fragole), nel fegato e nelle uova. Essendo termolabile, l'alimentazione spesso non è sufficiente per soddisfare i fabbisogni e quindi si ricorre alla supplementazione e all'uso di alimenti fortificati.


La vitamina B12 si trova in alimenti di origine animale (carne, latte, uova e pesce) e il fabbisogno passa da 2.4 a 2.6 μg/die durante la gravidanza. È necessaria la supplementazione nelle donne vegetariane e vegane e nei lattanti di madri vegane.

Il ferro ha molteplici funzioni e il suo fabbisogno aumenta da 18 mg/die a 27 mg/die durante la gestazione. È presente in carne e pesce, ma anche in ortaggi a foglia verde scuro e legumi. Il ferro presente nei vegetali è poco biodisponibile, per aumentarne l'assorbimento è utile associare fonti di antiossidanti come la vitamina C (succo di limone per condire la verdura, consumo di spremute fresche di agrumi durante il pasto).

Anche il calcio ha diversi ruoli durante la gravidanza e il suo fabbisogno passa da 800 a 1000 mg/die. Questo minerale si trova in latte e derivati, in acque minerali carbonato calciche (almeno 150 mg/L di calcio) e anche in broccoli, ortaggi a foglia verde scura e frutta secca. Per un ottimale assorbimento è necessario avere buoni livelli di vitamina D (10 μg), che si trova in piccola parte in latte, pesce e uova, ma che viene prodotta naturalmente dall'organismo durante l'esposizione ai raggi solari.

Durante la gravidanza è consigliabile il consumo di integratori multivitaminici arricchiti in DHA, il cui fabbisogno aumenta da 250 mg a 350-450 mg, e vitamina D.

È estremamente importante mantenersi ben idratate e quindi bere almeno 2 litri di acqua al giorno e consumare verdura e frutta di stagione.

Non assumere alcolici! Il loro consumo può influire sullo sviluppo del piccolo in ogni momento della gravidanza.


È fondamentale, per evitare il contagio da Toxoplasma gondii (toxoplasmosi), astenersi dal consumo di carni crude o poco cotte, evitare il consumo di prosciutto crudo, speck e salame, evitare la cottura in microonde. Consumare verdure preferibilmente cotte, se si consumano verdure crude lasciarle in ammollo con bicarbonato per 15 minuti e lavare accuratamente con acqua corrente. Lo stesso trattamento deve essere effettuato per la frutta fresca che, quando possibile, va consumata dopo essere stata sbucciata. Lavare sempre bene le mani prima di manipolare gli alimenti, lavare anche la verdura pre-lavata ed evitare il contatto con feci di gatto.

25 visualizzazioni

Cassina De' Pecchi: Via Trento, 1/C

Cesano Boscone: Istituto Sacra Famiglia

Milano: Via Costanza, 17

Milano: Via Franchetti, 4 

P. iva 09827980963

Prenota la tua visita

+39 391 723 7730

  • Facebook Icona sociale
  • Instagram Icona sociale

© 2018 Web design by Sarah Camerino